Il metodo MoSCoW

Il metodo MoSCoW

Avete mai sentito parlare del metodo MoSCoW?!

Questo metodo ci aiuta, nella gestione del tempo, a stabilire le priorità: cosa è giusto fare e cosa possiamo lasciare da parte.

L’uso di questo metodo fu sviluppato per la prima volta da Dai Clegg, di Oracle UK Consulting. È spesso usato insieme al timeboxing, in cui viene fissato un termine di tempo, una scadenza (deadline).

Nello specifico MoSCoW sta per:

 

  • Must have (deve): sono le attività obbligatorie, scadenze improrogabili. Costituiscono la parte essenziale per il raggiungimento di un determinato obiettivo (occupano il 60% dell’impegno totale)

  • Should have (dovrebbe): sono le cose altamente prioritarie che dovrebbero rientrare nel lavoro svolto, come delle commissioni urgenti o rispondere alle mail. Queste possono essere ritardate leggermente per lasciare spazio ai must have. (occupano il 20% dell’impegno totale)

  • Could have (potrebbe): attività che sono in programma, ma che devono lasciare spazio prima a must have e should have. Riusciremo a farle solo se tempo e risorse ce lo consentono; es. iscriversi ad un corso. (occupano il 20% dell’impegno totale)

  • Won’t have (non avrà) con annotazione negativa, si riferisce alle attività superflue o che hanno perso di interesse per lo sviluppo del progetto e possono quindi essere accantonate e magari riconsiderate in futuro.

    Molti preferiscono usare invece la connotazione positiva Would like to have (mi piacerebbe avere): sono le attività che vorremmo fare, che potrebbero arricchire un progetto e che vengono posticipate.

Il metodo MoSCoW definisce quali sono i compiti indispensabili, auspicabili, facoltativi e trascurabili ai fini della gestione del tempo e delle attività, in base a quelli che sono gli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Imparare ad utilizzare questo metodo, vi aiuterà a svolgere con più padronanza le attività lavorative quotidiane; imparerete ad essere più efficaci nei vostri progetti, colpendo il giusto bersaglio. Le scadenze saranno meno fonte di stress, e aumenterà la qualità del lavoro svolto, migliorando anche il vostro rapporto con i clienti e i colleghi.

Fatemi sapere nei commenti che metodo per la gestione delle priorità utilizzi!

Un saluto dalla vostra London!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email